Navigazione veloce

Settimana consapevolezza Autismo

In occasione della Settimana della Consapevolezza dell’autismo, si sono svolte delle
attività formative di sensibilizzazione rivolte agli alunni del nostro Istituto.
Il giorno 5 aprile è stata coinvolta la sezioni D della scuola dell’infanzia e le classi IA e
ID della scuola primaria. I bambini hanno ascoltato, presso il teatro della Secondaria di
Primo grado (Plesso di Via Funi 41), il racconto “Il gattino blu”, di Tiziana Capocaccia,
dalla voce narrante del doppiatore Luca La Ferla. Ha fatto seguito la proiezione del
video “Diamo la parola ai bambini” al temine della quale gli alunni sono stati guidati in
una piccola discussione in cui hanno espresso i propri pensieri ed emozioni.
Successivamente, attraverso piccole attività laboratoriali svolte nelle rispettive classi, i
bambini hanno condiviso l’esperienza fatta. Le attività sono state condotte dalle
insegnanti: Daniela Marasca, Rosalia Presti, Sabina Fiorani, Maria Puglisi, Giuseppe
Costanzo, Rosanna Ternullo, Enza Romano ed Ernesta Pignone.
Il giorno 6 Aprile, sono state coinvolte le classi terze e quarte della scuola primaria.
Le attività sono state svolte nell’aula del pre e post-scuola.
La prima fase (Tempo di ascolto) ha previsto la narrazione, accompagnata da musiche, di
una lettura animata dal titolo “Come me” con l’utilizzo del Kamishibai, un originale ed
efficace teatrino di immagini, di origine giapponese, nel quale vengono  inserite delle
tavole illustrate. L’obiettivo è stato quello di trasportare i bambini in un’atmosfera
magica e di stimolare le osservazioni:

L’amicizia lascia tracce indelebili e vince ogni pregiudizio.

“Diversi ma uguali” è questo quello che imparano un bambino e un leopardo
nato senza macchie, protagonisti di una storia semplice ma ricca di significato.

"Voglio stare con te! Perciò non ho paura della tua diversità".

Nella seconda fase, al fine di consentire una condivisione dei vissuti e delle sensazioni
provate durante il racconto, è stato chiesto ai bambini liberamente di “mettersi nei
panni” del leopardo e del bambino e di raccontare le proprie sensazioni ed esperienze.
Ciò ha permesso di “dare un nome” al concetto di diversità come punto di forza.
L’attività è proseguita portando i bambini a vivere una vera esperienza di contagio
emotivo. Le insegnanti, indossando rispettivamente una maglia bianca e una maglia
dipinta con macchie azzurre, si sono abbracciate, unendo così la loro diversità. Questo
simbolismo forte e significativo ha suscitato emozioni e riflessioni. L'attività è terminata
con la visione del video Spot Rai Autismo. Tornando nelle proprie classi i bambini
hanno riflettuto sull’esperienza e hanno rielaborato pensieri ed emozioni in frasi
“slogan” che poi hanno trascritto sulle loro magliette.
Le attività sono state condotte dalle insegnanti Maria Rosaria Vescio, Mariangela
Quinterno e Schettino Rosa Anna Rita.

  • Condividi questo post su Facebook

Non è possibile inserire commenti.